Questo sito utilizza i cookies per migliorare il servizio. Continuando la navigazione si accettano i termini di utilizzo. Infomazioni.    Chiudi X

 

Newsletter

- Iscriviti alla newsletter

- Archivio newsletters


Acli- Associazioni cristiane lavoratori italiani

Accedi a myCAFPatronato acli


5x1000 acli

News "Difesa del Popolo"

Chiesa

Martedì 23 il fioretto cittadino con la Madonna Costantinopolitana

È impossibile fare una stima, anche grossolana, di quanti padovani, nel corso dei secoli, abbiano sostato sotto il suo sguardo materno.
È la “Madonna Costantinopolitana”, antica icona bizantina arrivata a Padova nel medioevo, intimamente connessa al culto di San Luca e conservata sopra l’arca dell’evangelista nella Basilica di Santa Giustina.

Nel 1909, San Pio X l’ha solennemente incoronata come “Salus Populi Patavini”, salvezza e salute del popolo di Padova. Da allora, una solenne processione, il 23 maggio di ogni anno, conferma questo vincolo di fedeltà. È il “fioretto” cittadino.

Martedì 23 maggio, per la festa dell’incoronazione della Madonna Costantinopolitana, la Basilica di Santa Giustina celebra una santa messa alle 11 del mattino, alle 17 i vespri della Beata Vergine Maria, altra messa solenne alle 18 e poi,

alle 20.45, con partenza e conclusione dall’altare maggiore, la processione e la celebrazione mariana cittadina con la copia cinquecentesca dell’icona bizantina. La processione attraverserà il Prato della Valle, la piazza per eccellenza della città di Padova.

«La riscoperta di questa tradizione – racconta il parroco di Santa Giustina padre Federico Lauretta – si deve al vescovo Antonio in occasione del centenario dell’incoronazione, nel 2009. Questo ci ha aiutato a rimettere in luce la devozione nei confronti di quest’immagine così antica». Padova, città mariana? «Insieme ad altri parroci del centro ci siamo stupiti di quante chiese siano dedicate a Maria, sia in città che in Provincia. Anche la nostra è la città di Sant’Antonio, Maria è sempre presente nel cuore dei padovani».

Al fioretto cittadino saranno presenti, oltre alla comunità benedettina, anche le parrocchie della città e la rappresentanza della diocesi.
«Ci teniamo molto a questo momento di preghiera – conferma don Marco Galletti, delegato per la pastorale cittadina – specie in questo momento di scelte, è bello poter raccogliere le preghiere dei padovani verso la Madonna, sia le preghiere personali che quelle per la vita pubblica di Padova. Lo facciamo volentieri, mettendoci come chiesa al servizio della città».

Nel vicariato di Cattedrale, la comunicazione digitale si avvicina lentamente

Un vicariato dove i giovani sono pochi, ma l’esigenza di comunicare, anche trovando nuove forme, non manca. La fase della raccolta delle interviste per la ricerca Sonar sulla comunicazione nella diocesi di Padova, commissionata dall’ufficio per la pastorale della comunicazione all’Osservatorio socio religioso del Triveneto, è stata l’occasione per toccare con mano una sensibilità condivisa all’interno delle 16 parrocchie del vicariato.

«Ho trovato una buona disponibilità – racconta Antonella Agnello, coordinatore della comunicazione per il vicariato della Cattedrale – Tutti avevano il piacere di raccontare e raccontarsi e dire come la pensavano sulla comunicazione, sia a livello parrocchiale che nell’unità pastorale e nei rapporti con la diocesi. Va anche sottolineato che sono talmente tante le problematiche che quotidianamente si devono affrontare in parrocchia, che spesso l’aspetto della comunicazione viene messo in secondo piano».

Il coordinamento vicariale negli anni si è strutturato come luogo concreto di comunicazione. «C’è la voglia di conoscerci e di camminare insieme e siamo cresciuti anche nell’affetto reciproco. Durante la settimana della comunità abbiamo vissuto un momento di preghiera tutti assieme ed è stato molto bello».

Il vicariato della Cattedrale parte quindi dalle relazioni per costruire nuove strade e strategie di comunicazione.
«Dal punto di vista dello scambio di informazioni ci affidiamo moltissimo alla posta elettronica, però sentiamo l’esigenza di uno strumento che permetta di incontrare gli organismi e la base, perché tutto non resti sempre e solo agli addetti ai lavori. È necessario, inoltre, che le singole parrocchie allarghino sempre di più la propria visione e lo sguardo per aprirsi alle altre».

Il ruolo del coordinatore della comunicazione riveste in questo senso un’importanza strategica.
«È un ruolo – sottolinea Antonella Agnello – che va riconosciuto: esiste e vive della volontà di facilitare la comunicazione. Finora il mandato si è limitato all’impegno profuso per Sonar e per la raccolta dei bollettini parrocchiali. Mi piacerebbe creare un progetto condiviso di comunicazione per il vicariato con il supporto di un gruppo di volontari, anche se non è facile trovare le risorse. Ma non per questo molliamo».

Se l’utilizzo dei gruppi Whatsapp e di Facebook è ancora una frontiera lontana, ha preso però piede un nuovo progetto che vede protagoniste le sei parrocchie (Cattedrale, Sant’Andrea, San Benedetto, San Nicolò, San Tomaso, Servi) dell’unità pastorale della Cattedrale.
Da un anno, infatti, si sta lavorando al sito web dell’unità pastorale (già on line all’indirizzo www.upcattedrale padova.it), grazie a Piweb, un progetto sperimentale portato avanti concretamente da Giorgia Chiaro per Weca, l’associazione webmaster cattolici.

«Si tratta di un primo esperimento realizzato in diocesi – spiega don Marco Sanavio, direttore dell’ufficio diocesano – ha fatto da apripista anche a livello nazionale per sperimentare l’efficacia di questo servizio che nel pacchetto prevede: una forma di hosting, quindi ospitalità nello spazio web; la preinstallazione di wordpress come gestionale; e l’ascolto, aspetto fondamentale, delle esigenze delle comunità. Non si tratta solo di un accompagnamento tecnico, ma di una presenza relazionale. Credo che questa sia una strada che ha aperto una nuova prospettiva comunicativa: abbiamo la possibilità di sperimentarla, soprattutto nell’opportunità di arrivare in maniera capillare a rispondere ai bisogni della comunità, offrendo anche servizi, che è uno degli scopi della ricerca Sonar».

Santa Rita da Cascia, feste e momenti di preghiera in diocesi

Il 22 maggio la chiesa festeggia santa Rita da Cascia, monaca agostiniana.
Una sua reliquia ex ossibus (delle ossa), proveniente dal santuario di Roccaporena di Cascia (Umbria), è stata accolta quest’anno dalla chiesa plebaniale di Sant’Eulalia a Borso del Grappa.

Da metà aprile, e fino al 7 luglio, al termine di ogni messa viene recitata la preghiera a santa Rita per ottenere la sua intercessione.
Lunedì 22 maggio, in particolare, è in programma la messa alle 20 con, a seguire, processione con la reliquia; anima la banda di Campolongo sul Brenta.
Per informazioni sugli orari delle messe a Sant’Eulalia: 0423-561108.

In festa anche la parrocchia padovana di Santa Rita.
Il 22 sono previste celebrazioni eucaristiche alle 10, 16 e 19; al termine vengono benedette le rose. Dal 19 al 22 la comunità festeggia la patrona con numerose iniziative tra cui alcune cene conviviali (su prenotazione: 049-756348), uno spazio per i più piccoli e molto altro. Sabato 20, alle 21, spettacolo Marco e Pippo (con Gaetano) portano in scena Manco arrogansa e tuti contenti.

La festa di santa Rita si celebra anche in centro città, nella chiesa di San Canziano (piazza delle Erbe).
Qui si trova un altare dedicato alla santa, la cui devozione fu introdotta agli inizi del Novecento. Ogni anno, il 22 maggio, la chiesa si anima di numerosi fedeli.
Le messe (con benedizione delle rose) vengono celebrate ogni ora dalle 7 alle 12 e dalle 15 alle 19.

Torresino: la povertà sul sagrato interroga la città

Centinaia di persone ogni giorno passano accanto alla chiesa del Torresino a Padova, di fronte al seminario maggiore. Padovani diretti in centro, turisti stranieri che chiedono informazioni per raggiungere le piazze e i monumenti.

Davanti al portale dell’edificio sacro da anni va in scena lo “spettacolo” della povertà, eppure solo in pochissimi si fermano a parlare con le persone rimaste senza niente. Non un tetto, non uno stipendio, spesso nemmeno una famiglia. Poveri, con un nome, una storia complicata e una dignità violata ogni giorno. Trascorrono lunghe giornate sui gradini del Torresino, cercando di farsi un po’ di compagnia tra uomini e donne provati dalla vita.

Persone che vengono scacciate da ogni angolo della città, dove cercano di mettere insieme gli spiccioli necessari per comprare qualcosa da mangiare.
A sera poi vanno a dormire all’asilo notturno, di via del Torresino appunto, attiguo all’ostello della gioventù. Ma c’è anche chi è costretto a trascorrere le notti fuori, sotto i portici delle vie limitrofe o sui gradini della chiesa. Un fatto che in queste notti tiepide di primavera non appare in tutta la sua drammaticità.

Ma a marzo, la situazione era ben altra, con ambulanze che si alternavano ogni sera per portare qualcuno al caldo del pronto soccorso e agenti della Municipale o Carabinieri chiamati per compiere controlli. Dietro l’apparente indifferenza di molti passanti si nasconde forse un senso di rigetto o di indignazione.

Nelle scorse settimane c’è stato anche chi, attraverso i social network, ha iniziato una caccia al colpevole, individuato di volta in volta in quelle stesse persone, oppure nella chiesa, rea di non aprire «tutte le stanze vuote che possiede», o ancora lo stato «che non fa abbastanza».

«I poveri senza dimora – riflette il parroco del Torresino, don Luca Fanton – stanno lì come una ferita aperta nella coscienza di una comunità cristiana che lì si ritrova a pregare, nella coscienza di un quartiere densamente abitato, della città stessa che proprio lì ha una sua porta d’accesso per i molti turisti che alloggiano all’ostello della gioventù adiacente l’asilo notturno comunale. Il disagio c’è ed è evidente: alcool, sporcizia, qualche siringa, bidoni di immondizia che nascondono un gabinetto improvvisato, a volte urla e bestemmie e pure qualche minaccia ai passanti».

Nelle scorse settimane, il consiglio pastorale si è interrogato su una situazione che va avanti da troppo tempo: «Ci siamo confrontati e qualcosa abbiamo anche fatto per gli ospiti dell’asilo notturno e gli altri che stanno fuori. Pure la San Vincenzo è attiva per aiutare decine di famiglie in difficoltà, ma ci rendiamo conto che non abbiamo soluzioni vere, definitive, e che tengano conto del complesso mondo che ruota intorno al disagio dell’area Torresino».

In primis c’è la dignità delle persone senza dimora. Ma la questione investe anche gli abitanti del quartiere, i gruppi che frequentano il patronato e i fedeli che entrano in chiesa. Ci sono poi gli operatori della cooperativa Cosep che lavorano nell’asilo e l’associazione di volontariato Noi sulla strada che presta aiuto. Le componenti in gioco sono molte, dunque, e bisogna tenerne conto.

«È probabile e auspicabile che si debba raccogliere tutte le forze – conclude don Luca – Quelle ecclesiali, ma anche politiche e amministrative sotto un diverso modo di guardare a questa specifica situazione ed eventuali altre simili. È in gioco la coscienza dei singoli e quella collettiva di una città».

Sinodo dei Giovani: la Veglia di Pentecoste del 3 giugno anticipata alle 18.30

La data dell'inizio del Sinodo dei Giovani era stata pensata da tempo, già il 29 luglio 2016, quando il Sinodo era stato annunciato dal Vescovo Claudio a Cracovia: nella Veglia di Pentecoste, sabato 3 giugno, perché il Sinodo vuole essere una nuova Pentecoste per la nostra Chiesa di Padova.
«Sapevamo già che sarebbe stato un bel ponte per andare al mare grazie alla Festa del 2 giugno – spiega la commissione preparatoria – ma non sapevamo ancora che ci sarebbe stata la finale di Champions... e con la Juve in finale!»:

L'idea di anticipare la Veglia alle 18.30 nasce dal desiderio di mostrare nei fatti la simpatia della Chiesa per ciò che hanno a cuore i giovani, senza creare sovrapposizioni o alternative.
«Nella vita di un giovane semplicemente convivono tante passioni. Essere vicini, accompagnarli, fare strada con loro (perché in fondo è questo che significa la parola "sinodo") può comportare anche questo».

Il programma del 3 giugno sarà dunque il seguente:

  • ore 18.30, veglia di Preghiera per l'apertura del Sinodo dei Giovani e per gli Ordinandi Presbiteri
  • ore 20.15, cena a sacco (a carico dei partecipanti) in piazza Duomo
  • ore 20.45, finale di Champions con maxischermo in piazza Duomo

La veglia sarà seguita via radio da BluRadio Veneto e accompagnata da una diretta Facebook sulla pagina Giovani Padova.

Leggi tutti i servizi della Difesa dedicati al Sinodo dei giovani nel nostro speciale

 

Saggi di musica

L'associazione culturale e musicale Amici di Don Floriano invita tutti gli interessati ai 4 saggi che si terranno nel mese di Maggio presso l'Istituto Barbarigo a Padova. Gli appuntamenti sono per venerdì 26 maggio, lunedì 29 maggio, martedì 30 maggio e mercoledì 31 maggio. 

Sportello ACLI AMBIENTE

Presso il circolo Acli di Montagnana si è attivo lo sportello Acli Ambiente che opera nel territorio per una corretta informazione della cittadinanza circa tematiche di impatto ambientale.

Successione e passaggio generazionale

Il 23 maggio alle ore 20.45 si terrà presso la Sala Verdi di Villa Obizzi ad Albignasego un incontro dedicato alla disciplina della successione con esempi pratici e relatori specialisti in materia.

Servizio civile, una scelta di valore

A breve uscirà il bando per il Servizio Civile Nazionale rivolto a coloro i quali vorranno intraprendere questa esperienza nell'anno 2017-2018. Le Acli provinciali di Padova hanno 4 progetti in cui i giovani possono fare richiesta di essere inseriti.

APE DAY il 19 maggio 2017

Venerdì 19 maggio si terrà l' APE DAY organizzato dal Patronato Acli in tutte le sedi d'Italia, una giornata nazionale di informazione sulle misure di flessibilità per andare in pensione prima. INCONTRIAMOCI!

Politiche sociali: quale futuro per la nostra regione?

Le Acli del Veneto organizzano un convegno previsto per VENERDI 19 MAGGIO ALLE ORE 17 a Mestre con l'intento di porre al centro della riflessione tali ed altre questioni, offrendo uno spazio di dibattito qualificato per approfondire uno dei nodi che ritengono strategici allo sviluppo dell'inclusione sociale e del benessere delle comunità locali.

BORGO IN BICI

Lunedì primo maggio si terrà la XXV edizione di BORGO IN BICI organizzata dal Circolo ACLI di Borgo San Marco a Montagnana.

Aperto il bando "Effetto Moltiplicatore"

Le Acli Nazionali hanno deciso di destinare 20.000 Euro del 5xmille 2014 per un fondo a sostegno delle iniziative sul tema del consumo consapevole e responsabile.  Il bando, indirizzato ai circoli,  si chiama "Effetto Moltiplicatore" e scade il 15 maggio 2017.

25 aprile ad Altichiero

Martedì 25 aprile alle ore 10 si terranno,  presso il Cortile della scuola media Don Minzoni in via Altichiero 91, le celebrazioni per il anniversario della liberazione, organizzate dal Circolo Acli Sacro cCuore e dalla Sezione Anpi di Altichiero - Sacro Cuore.

Il Dopo di Noi

L’incontro, che si terrà presso la Sala Verdi della Villa Obizzi in via Roma 163 ad Albignasego alle 20.45 di mercoledì 26 aprile 2017, vuole fare chiarezza sullo stato delle cose e sulle prospettive future creando un momento di corretta informazione sul tema della qualità della vita, della dignità e della libertà delle persone con disabilità, rivolto prima di tutto a loro, ma anche alle loro famiglie, alle associazioni di settore, agli operatori e ai volontari.

Buona Pasqua!

Camminiamo insieme con fiducia.

L’avvicinarsi della Pasqua deve suscitare in tutti sentimenti di speranza vera.

Il nostro non è il Dio della morte; è il Dio della risurrezione, della vita, della festa.

5 MARZO: 1° RUN FOR HOME - UNA CASA A CASA LORO

Nata dalla collaborazione OIDESH Italia Onlus e GPDS Albignasego, la corsa a scopo benefico 1° Run for Home -Una Casa a Casa Loro si terrà domenica 5 marzo 2017 a Lion di Albignasego. Ritrovo ed iscrizioni: dalle 7.30 presso il Patronato di Lion di Albignasego (Padova), via S. Andrea 123. Partenza prevista alle ore 8.00.

VISITE GUIDATE del CIRCOLO PROVINCIALE

Il Circolo provinciale di Padova con la collaborazione della Federazione Anziani e Pensionati ha il piacere di informarvi delle seguenti iniziative. Si ricorda che è necessaria la prenotazione contattando la segreteria associativa delle Acli di Padova.

CURA DELLA CASA COMUNE

Partono il 9 marzo nella Bassa Padovana gli incontri della scuola socio politica organizzata dalle Acli provinciali, l'Ufficio pastorale sociale della diocesi di Padova e il Vicariato di Montagnana e Merlara.

 

Bisogna rafforzare la consapevolezza che siamo una sola famiglia umana. Non ci sono frontiere e barriere politiche o sociali che ci permettono di isolarci, e per ciò stesso non c’è nemmeno spazio per la globalizzazione dell’indifferenza.      Papa Francesco, Laudato sì, 52

Rassegna SU IL SIPARIO

Un ricco programma di ospiti e sorprese si prepara a far da contorno alla serata conclusiva della rassegna Su il Sipario di Ata.TeatroPadova e Acli Arte e SpettacoloSabato 25 febbraio dalle 21.00 vi aspettiamo con la cerimonia di premiazione del vincitore del concorso per monologhi teatrali inediti Monologando. 

FARE IL 730 ? ...FORSE CONVIENE

L’Associazione ACLI COLF, in collaborazione conl’Assessorato alle Pari Opportunità del COMUNE DI PONTE SAN NICOLO’, promuove un incontro seminariale di approfondimento sugli obblighi e sugli adempimenti fiscali riguardanti i lavoratori e le lavoratrici domestiche.

L’incontro avrà luogo il giorno 4  marzo 2017 alle ore 15.30 presso il Centro Rigoni Stern a Ponte San Nicolò.

Pubblicato elenco dei documenti per compilazione modello 730/2017

A disposizione degli utenti è stato pubblicato l'elenco dei documenti e dei dati necessari per la compilazione del modello 730/2017 redditi 2016. Consigliamo di verificare i documenti in proprio possesso in modo da arrivare preparati agli appuntamenti per la propria dichiarazione dei redditi.

L'elenco è consultabile QUI

 

Chiusura iscrizioni al Corso di formazione per assistenti familiari

Si avvisa che le iscrizioni al Corso di formazione per assistenti familiari sono CHIUSE. Ringraziamo quanti  hanno aderito alla nostra proposta formativa che vede in totale un numero di 31 iscritti. Informiamo che il corso avrà inizio il giorno 18 febbrario 2017 alle ore 14 presso Casa Rog in via T.Minio, 19 Padova. I corsisti saranno contattati personalmente tramite mail o telefono per i dettagli del corso.

Corso di formazione per assistenti familiari

Le Acli di Padova, in collaborazione con Domina e Acli Colf, propongono un corso di formazione per assistenti familiari. L’iniziativa è volta a migliorare le competenze dei lavoratori, a rendere più funzionale e sostenibile il loro impegno lavorativo, migliorando al contempo la gestione di alcune problematiche legate al lavoro di cura nell’ambito familiare. Il percorso formativo (64 ore) si terrà il sabato pomeriggio da febbraio a giugno 2017 c/o Casa Rog...

Chiusura Natalizia uffici

Gli uffici delle Acli saranno chiusi dal 24 dicembre al 8 gennaio. Solo le sedi di Padova via Buonarroti 62 e 151 saranno aperte al pubblico anche dal 27 al 29 dicembre.   Buone Feste!

Rassegna Su il Sipario 2017

Il Teatro amatoriale torna protagonista a Padova con la diciassettesima edizione di Su il Sipario! Rassegna organizzata da Acli Arte e Spettacolo con Ata.TeatroPadova presso il Teatro Polivalente Don Bosco, di via De Lellis 4. Anche quest’anno sette appuntamenti dal 14 gennaio al 25 febbraio: ogni sabato, le principali compagnie amatoriali del territorio, e non solo, vi intratterranno con commedie sia in lingua italiana che in dialetto veneto.   14 gennaio: Question de...

Giubileo degli Anziani e dei Malati

Lunedì 17 ottobre la FAP Acli, assieme ad altre realtà associative della città e la Pontificia Basilica del Santo, promuove il giubileo degli anziani e dei malati. Dopo un momento di accoglienza si varcherà la Porta Santa per la celebrazione Eucaristica. Seguirà un momento di convivialità.   Per informazioni rivolgersi in segreteria 049/8643790

Festa Provinciale del Volontariato

DOMENICA 25 SETTEMBRE dalle 10 alle 18 : Festa Provinciale del Volontariato. Le Acli saranno presenti in Piazza Capitaniato, anche con una rappresentanza di Circoli Affiliati e di Associazioni Specifiche. Ci saranno laboratori, musica, sport... veniteci a trovare!   In allegato il pieghevole contenente informazioni più dettagliate sulle realtà presenti, sulle varie aree, sul messaggio che sta alla base di questa edizione oltre che su...

FESTONIKA:RAGAZZI IN PIAZZA!

Festonika 2016 giunge alla sua 4 edizione e continua a crescere! Il progetto è promosso dall’Associazione Son.i.k.a. (circolo Acli), in collaborazione con l’Associazione sportiva Dinamika e le cooperative sociali TE.SO.RI., Stile e Tesori dalla Natura.   DOMENICA 9 OTTOBRE A VILLA DEL CONTE DALLE 14.30  Gratuitamente bambini e ragazzi potranno provare i nuovi giochi artigianali, le attrazioni, i laboratori e assistere agli...

Nuovo bando per il servizio civile

E' stato pubblicato il nuovo bando per il servizio civile nazionale, con scadenza 30 giugno 2016.  Le Acli di Padova hanno ottenuto vari posti in diversi progetti. Nell'allegato trovate il dettaglio. Per conoscere tutti i progetti visita il sito www.gioventuserviziocivilenazionale.gov.it mentre è possibile scaricare i formulari e le istruzioni per la partecipazione sul sito www.acliserviziocivile.org   In allegato la sintesi dei progetti di Padova

Nuovo recapito in via del Commissario

Per agevolare i residenti nella zona est di Padova è operativo da alcuni giorni un nuovo recapito per la raccolta ed elaborazione delle dichiarazioni dei redditi in via del Commissario 42, presso le strutture della Fondazione LaCasa.   Il recapito è aperto dalle 10 alle 12 il lunedì, mercoledì e venerdì

Dimissioni online al Patronato

A partire dal 12 marzo 2016 è necessario, in caso di dimissioni volontarie da parte del lavoratore ed in caso di risoluzione consensuale, che le dimissioni vengano inoltrate telematicamente tramite la procedura che il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali ha predisposto. L’obiettivo della norma è quello di evitare il fenomeno delle c.d. “dimissioni in bianco”, pratica ancora oggi diffusa in Italia, che consiste nel far firmare, al momento...

Nuova Presidenza provinciale

A seguito del congresso celebratosi lo scorso 12 marzo, il nuovo consiglio provinciale ha eletto la presidenza provinciale, che guiderà l'associazione per i prossimi quattro anni. Oltre al confermato presidente uscente Gianni Cremonese che ha guidato l'associazione per gli ultimi due anni, l'organo esecutivo sarà composto da Denis Cagnin, Matteo Altavilla, Maurizio Drezzadore, Marco Galdiolo. A tutti loro un grande augurio di buon lavoro per continuare a far...

Domanda di iscrizione al 5x1000 per associazioni

A partire dal 31 marzo è possibile presentare telematicamente la domanda di iscrizione al beneficio del 5x1000, destinato ad enti del terzo settore. La data ultima per inviare l'iscrizione è fissata per il giorno 9 maggio. Si ricorda infatti che con le legge di stabilità 2015, il governo ha stabilizzato l'istituto del 5x1000, eliminando quindi la necessità di dover continuamente rinnovare le norme che lo prevedevano.   Altre due date da...

Referendum Trivelle: per cosa si vota?

Lunedì 11 aprile alle ore 21 presso il centro parrocchiale Madonna Pellegrina in Padova, l'omonimo circolo Acli promuove un incontro di approfondimento sul tema del referendum per capire assieme le implicazioni del quesito referendario. Saremo aiutati da Matteo Mascia della Fondazione Lanza e da Efrem Tassinato del Wigwam.  

Le Acli a congresso

Oggi le Acli provinciali di Padova celebrano il 25esimo congresso per eleggere i dirigenti che dovranno condurne l'attività per i prossimi 4 anni. E' un passaggio significativo per l'associazione che determina le linee da intraprendere nelle molte aree di intervento delle Acli.  Sarà anche l'occasione per i delegati e i dirigenti di incontrare il Vescovo Claudio che verrà a farci visita. 

Nuovo numero unico di prenotazione

Per poter agevolare le prenotazioni e il lavoro di tutte le sedi della provincia le ACLI hanno istituito un nuovo numero unico di prenotazione 049/601290. In questi giorni stiamo implementando il sistema in tutta la provincia e potrebbero esserci dei disservizi nell'implementazione del centralino unico. Stiamo lavorando per mettere a regime tutto il sistema.   Grazie mille della comprensione.

Apertura Nuova sede di CAMIN

Nel mese di Marzo 2016 sarà apertà una nuova sede ACLI a Padova in via delle Granze 1, proprio nel centro di Camin. La sede va a sostituire il vecchio ufficio di via Lisbona 16.   A breve saranno disponibili gli orari e i servizi erogati, disponibili sulla pagina sedi e recapiti

Re.T.E. Solid.A. in radio con Caritas Italiana

Domenica 11 ottobre Re.T.E. Solid.A. è andata in onda su Radio inBlu all'interno della puntata di "Fatti Prossimi", rubrica gestita da Caritas Italiana. In occasione dell'incontro con le parrocchie organizzato da Caritas Padova in programma per venerdì 16, Re.T.E. Solid.A. presenterà il lavoro fatto in questi anni per promuovere il recupero delle eccedenze per destinarlo a enti benefici. A questo link è possibile ascoltare l'intera...

Festonica 2015 - ragazzi in piazza

Domenica 11 ottobre a Villa del Conte si terrà la terza edizione di Festonika: ragazi in piazza. L'evento, promosso dall'associazione Son.i.k.a. (circolo ACLI) assieme all'associazione sportiva Dinamika e le cooperative sociali Te.so.ri., Stile, e Tesori della natura, si rivolge a tutta la comunità, in particolare ai bambini, ai ragazzi e alle loro famiglie, con l'obiettivo di creare un'occasione d'incontro per riscoprire il valore dei giochi artigianali...

Festa provinciale del Volontariato e 70esimo delle Acli

Si avvicina la Festa provinciale del Volontariato che si terrà il 27 settembre 2015 a Padova e anche questa occasione rientra nelle iniziative previste per celebrare il 70esimo delle ACLI, animando Piazza delle Erbe con musica, teatro, varie attività sportive e spazi dedicati a laboratori creativi e giochi per grandi e piccini; durante la giornata saranno allestiti dei punti d’informazione dedicati anche ai nostri servizi per fare conoscere più da vicino le...

Cena per Tutti - A braccia aperte

‘CENA per TUTTI’ è un’iniziativa promossa dal gruppo ‘ A Braccia Aperte’, al quale le Acli di Padova hanno aderito fin dagli esordi. e che si riperterà quest'anno domenica 6 settembre dalle ore 18.00 in piazza delle Erbe a Padova. Giunta ormai all’8° Edizione, rappresenta l’impegno che ogni anno viene rinnovato per parlare di diritti, accoglienza, opportunità, prospettive, comuni obiettivi.   In allegato la...

Fraternità: Cibo come solidarietà sociale

Giovedì 25 giugno, alle ore 20.45 in sala Palladin (Palazzo Moroni, Padova), si terrà l'incontro "Fraternità: Cibo come solidarietà sociale", dove le ACLI presenteranno il loro progetto Re.T.E. Solid.A. per il recupero e il riutilizzo delle eccedenze alimentari e non solo.

Il lavoro in tempi di cambiamento: il lavoro cambia i valori restano.

Le Acli, assieme all'ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro e l'UCID, organizzano una tavola rotonda su una lettura delle modifiche introdotte dal Jobs Act. In un momento di incertezza, tra le difficoltà del lavoro e il susseguirsi di numerose novità, ci sembra importante fermarci un momento per fare chiarezza, andare oltre i luoghi comuni, ed approfondire quella che è l'attuale visione del mondo del lavoro da parte di chi propone le policies, e da chi poi nel...

Seminario residenziale di formazione

Si avvicina il tradizionale momento formativo per i dirigenti delle ACLI e dei circoli, che si terrà ad Asiago dal 23 al 26 luglio. Il seminario affronterà il tema dell'immaginare e innovare alle ACLI, ripercorrendo la lora storia come filo rosso e soffermandosi sulle domande "a cosa servono le ACLI?", "a chi servono le ACLI?"   Saremo accompagnati da: don Marco Cagol, delegato per la pastorale sociale e del lavoro Rocco Savron,...

Una ricetta contro lo spreco: annunciata la scuola vincitrice

Un grandissimo grazie alle tante scuole che hanno partecipato  al concorso "una ricetta contro lo spreco"! Abbiamo raccolto oltre 300 ricette, che vedremo di raccogliere in un libretto disponibile sul nostro sito.   La scuola risultata vincitrice è la scuola primaria "Ganzina" di  Loreggia, che ha lavorato con 13 classi e ha presentato oltre 100 ricette!!! Bravissimi! Una menzione speciale va alla scuola A. De Gasperi di Villa...

L'impegno sociale e politico

Le Acli di Padova, con la Pastorale Sociale e del Lavoro e altre associazioni laicali della Diocesi, promuovono un incontro di approfondimento in vista della imminente tornata elettorale. La parrocchia di Terraglione ospiterà l'evento mercoledì 20 maggio alle ore 21, che partirà dalla partecipazione e l'impegno sociale e politico per approdare al significato del voto del 31 maggio. In allegato il dettaglio dei relatori.

Veglia di preghiera in memoria delle vittime dei viaggi della speranza

Di giorno in giorno si sussguono le notizie di cronaca che narrano di naufragi, dispersi in mare, vite troncate, sfruttamento, speranza... Seppure consapevoli che la questione dei viaggi della speranza sia estremamente complessa e coinvolge una sfera geopolitica di ampia scala, non possiamo rimanere indifferenti a tutte le vite lanciate oltre la distesa del Mediterraneo per cercare una vita migliore, e troppo spesso da esso inghiottite. Con la comunità di Sant'Egidio e...

Concorso "Una ricetta contro lo spreco"

Le Acli di Padova, grazie ai fondi del 5per1000, promuovono un concorso per le scuole della provincia per la raccolta di ricette contro lo spreco. Coinvolgendo le famiglie, i ragazzi dovranno elaborare delle ricette che promuovono il riutilizzo di cibo che troppo spesso finisce nella spazzatura.

Servizio Civile alle Acli

Storicamente in prima linea nella promozione del servizio civile, anche quest’anno le Acli propongono delle esperienze importanti per giovani che vogliano dedicare agli altri 12 mesi, facendo al contempo una esperienza formativa impagabile. I progetti delle Acli di Padova per il servizio civile nazionale approvati dal ministero sono 3:   un volontario potrà fare esperienza con il Centro Turistico Acli nell’ambito del turismo sociale; due posti sono invece...

"Da spreco a risorsa: la rete a sostegno della solidarietà"

PADOVA, MARTEDì 27 GENNAIO 2015 ORE 10.00 presso la sede della Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo il convegno “Da spreco a risorsa: la rete a sostegno della solidarietà”   I RISULTATI DEL PROGETTO “RETE SOLIDA” A PADOVA E ROVIGO Esperienze possibili e reali che favoriscono forme di riuso e recupero, contro gli sprechi e all’insegna della solidarietà.     Padova, 23 gennaio 2015 - Recupero...

Credits web4com